Lungo la costa centrale della California: Pigeon Point Light Station Park

Prima di trasferirmi in California quando pensavo all’Oceano e alla costa immaginavo soprattutto spiagge di sabbia bianca, file di palme, reti da beach volley e surfisti che cavalcano le onde. E sicuramente il litorale Californiano è tutto questo.

Ma come ho imparato a scoprire, e amare, la costa della California è fatta anche di foreste di redwoods, scogliere avvolte nella nebbia, e fari che come sentinelle sembrano tenere sotto controllo l’incontro tra terra e Oceano.

In un viaggio on the road lungo il litorale, la visita ad uno di questi fari è un must.
Se vi trovate a viaggiare sulla costa centrale, fra Half Moon Bay e Santa Cruz, non perdete l’occasione di passare un paio d’ore al Pigeon Point Light Station Park.


Con i suoi 35 metri di altezza, Pigeon Point Light Station è il più alto faro funzionante della West Coast.
Costruito nel 1872 in risposta a diversi incidenti, il faro prende il suo nome dalla Pigeon Carrier, la nave che nel 1853 fu protagonista di un rovinoso impatto sulla scogliera.

L’ingresso al parco è gratuito. Attualmente la torre non può essere visitata perché in fase di restauro. Ma non fatevi scoraggiare, anche senza l’ingresso alla torre il Pigeon Point Lighthouse vale uno stop.
Oltre al faro il parco include un’ampia area picnic, un piccolo negozio di souvenir e un ostello, allestito negli alloggi che una volta ospitavano il guardiano del faro.
Oltre alle camerate l’ostello dispone di camere private per famiglie e per coppie.

Se vi trovate a passare la notte da queste parti, considerate di fermarvi qui. Addormentarsi al rumore delle onde che si infrangono sulla scogliera, e fare colazione con vista su Pigeon Point deve essere un’esperienza incredibile.

L’ostello Hi Pigeon Point Lighthouse Hostel

Nel piazzale di fronte al faro, è esposto il relitto di una nave che si è schiantata qui nel 1913.
Un pannello racconta la storia della nave, e di come, per non costituire un pericolo per altre navi, dopo il naufragio venne bruciata.
Una parte dello scafo resistette alle fiamme e viaggiò in balia della corrente per anni fino ad essere recuperata nel 1983 non lontano da qui.

Superato il relitto si raggiunge il faro, e immediatamente dopo, il piccolo negozio di souvenir, che sorge in quella che una volta era la falegnameria.

Alle spalle del faro si trova un punto per l’osservazione degli animali marini che popolano la zona. Con un po’ di fortuna si possono scorgere uccelli di diverse specie, elefanti marini, foche, e balene, che passano di fronte alla costa durante la loro migrazione.

Tornando verso il parcheggio, alla destra del cartello di benvenuto, si incontra un breve sentiero che porta verso Whales Cove, una piccola spiaggia raccolta tra gli scogli.
Il percorso fino alla spiaggia è breve e semplice, ma include una scalinata, quindi non è ideale per il passeggino.

Dopo la visita al faro, il resto della nostra giornata è trascorso in modo abbastanza pigro: abbiamo steso un telo sulla spiaggia e ci siamo goduti i raggi del sole, mentre i bambini facevano castelli di sabbia e cercavano tesori nascosti tra gli scogli.

Questo piccolo angolo di paradiso non assomiglia molto alla costa settentrionale del Pacifico a cui ci siamo abituati. L’assenza di vento e di onde, le dimensioni ridotte della spiaggia, e il fatto che fosse quasi deserta l’hanno resa perfetta per lasciare che i bambini si bagnassero i piedi nell’acqua, giocassero, e la esplorassero liberamente.

One thought on “Lungo la costa centrale della California: Pigeon Point Light Station Park

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s